XVII Congresso Nazionale SIRN
Tumori testa-collo
XXIII World Congress of Neurology

La malattia di Parkinson ha un esordio insidioso e viene diagnosticata quando si verificano caratteristiche motorie tipiche. Diverse caratteristiche motorie e non-motorie possono verificarsi prima d ...


E’ stato verificato se la stimolazione a 60-Hz, rispetto alla stimolazione di routine a 130 Hz, sia in grado di migliorare la deglutizione e il freezing dell’andatura nei pazienti con malattia di Park ...


Si è valutato se alcuni biomarcatori del liquido cerebrospinale al basale siano in grado di prevedere la futura progressione dei sintomi motori e il declino cognitivo nei pazienti con malattia di Park ...


I pazienti con malattia di Parkinson con sopravvivenza di 20 anni o più ( PD-20 ) non sono ben caratterizzati. Sono state valutate le caratteristiche dei pazienti PD-20 e sono state identificate le ...


Sono state esaminate le disfunzioni gastrointestinali nei pazienti con malattia di Parkinson rispetto a quelle dei pazienti con altri disturbi parkinsoniani, e sono stati caratterizzati i correlati pa ...


È stato intrapreso uno studio per determinare la prevalenza e la correlazione del deficit cognitivo e dei sintomi neuropsichiatrici nei pazienti con malattia di Parkinson in fase iniziale non-trattati ...


Le parafilie sono stimoli intensi o comportamenti che coinvolgono interessi sessuali non-normali. I criteri diagnostici di recente approvazione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Ment ...


Lo stress ossidativo è un meccanismo centrale nella patogenicità della malattia di Parkinson, e il pathway di eme ossigenasi ( HO ) che porta alla formazione della bilirubina è una delle principali di ...


I disturbi del sonno si verificano comunemente nella malattia di Parkinson e sono spesso poco riconosciuti e poco trattati nella pratica clinica. È stata determinata la qualità del sonno nei pazien ...


La stimolazione cerebrale profonda del nucleo subtalamico ( STN-DBS ) è un trattamento con effetti benefici a lungo termine sui sintomi motori nei pazienti con malattia di Parkinson. Lo sviluppo a lu ...


Non sono disponibili evidenze sufficienti per supportare l’uso di interventi di terapia occupazionale per i pazienti con malattia di Parkinson. È stato condotto uno studio per valutare l’efficacia ...


È stata effettuata una revisione sistematica e una meta-analisi di studi di mortalità nella malattia di Parkinson ed è stata compiuta una indagine con l’obiettivo di individuare quali fattori fossero ...


Studi epidemiologici precedenti hanno prodotto risultati inconsistenti per quanto riguarda l'associazione tra assunzione di grassi nella dieta e rischio di malattia di Parkinson. Sono state esaminat ...


La terapia ormonale rappresenta una classe di farmaci ampiamente prescritti alle donne nel mondo occidentale. Studi su modelli animali e in vitro hanno mostrato che gli estrogeni possono proteggere ...


Diverse ipotesi sono state avanzate per spiegare l'aumento di peso dopo la stimolazione cerebrale profonda ( DBS ), ma nessuna fornisce una spiegazione pienamente soddisfacente di questo effetto avver ...