Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

La discinesia indotta da Levodopa è strettamente legata alla progressione della disfunzione frontale nella malattia di Parkinson


È stata valutata la relazione tra lo sviluppo della discinesia indotta da Levodopa ( LID ) e i cambiamenti longitudinali nella attività cognitiva.

In uno studio di coorte retrospettivo, sono stati reclutati 119 pazienti con malattia di Parkinson ( PD ) sottoposti a valutazioni neuropsicologiche di follow-up di base e di follow-up e trattati con Levodopa per più di 5 anni.
Sulla base dello sviluppo della discinesia indotta da Levodopa, i pazienti sono stati classificati come pazienti con discinesia indotta da Levodopa ( PD-LID+, n=38 ) o senza LID ( PD-LID-, n=81 ) entro 5 anni dalla somministrazione di Levodopa.

Dopo aggiustamento per età, sesso, anni di istruzione, indice di massa corporea, gravità motoria al basale e incremento della Levodopa all'anno, sono stati confrontati i tassi di declino cognitivo e la conversione a demenza.

Le prestazioni neuropsicologiche e la percentuale di pazienti con decadimento cognitivo lieve ( MCI ) al basale non differivano tra i gruppi.

Il gruppo malattia di Parkinson LID+ ha mostrato decrementi più rapidi nella funzione esecutiva frontale ( P=0.002 ) e nella funzione cognitiva globale.

Il tasso di conversione a demenza è stato significativamente più alto nel gruppo malattia di Parkinson LID+ rispetto al gruppo PD-LID- ( hazard ratio aggiustato, aHR=3.94 ).

I pazienti con decadimento cognitivo lieve nel gruppo malattia di Parkinson LID+ hanno presentato un rischio più elevato di conversione a demenza da malattia di Parkinson, rispetto a quelli con normale attività cognitiva ( aHR=6.08 ) o lieve decadimento cognitivo ( aHR=4.05 ) nel gruppo malattia di Parkinson con assenza di discinesia indotta da Levodopa.

I risultati hanno dimostrato che la discinesia indotta da Levodopa è strettamente associata alla progressione del declino cognitivo, in particolare alla disfunzione esecutiva frontale e allo sviluppo di demenza da malattia di Parkinson. ( Xagena2019 )

Yoo HS et al, Neurology 2019; 92: e1468-e1478

Neuro2019



Indietro