Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Infusione intestinale di gel di Levodopa / Carbidopa nella malattia di Parkinson avanzata


Levodopa / Carbidopa gel intestinale ( LCIG; Duodopa ) per infusione sta diventando un'opzione terapeutica consolidata per i pazienti con malattia di Parkinson in fase avanzata con sintomi fluttuanti che non rispondono al trattamento orale convenzionale.
Poiché il ricorso alla terapia con Duodopa è in aumento, vi è la necessità di dati di sicurezza e di efficacia dalla attuale pratica clinica.

Tutti i pazienti trattati con Duodopa per malattia di Parkinson per un periodo di 7 anni sono stati analizzati per determinare la durata del trattamento, il tasso di ritenzione, le cause di sospensione del trattamento, l'efficacia della somministrazione intestinale di gel a base di Levodopa / Carbidopa nelle complicazioni motorie, le modifiche nella terapia concomitante, e gli eventi avversi.

Dei 59 pazienti, 7 soggetti ( 12% ) sono deceduti per cause estranee alla infusione intestinale di gel di Levodopa / Carbidopa, e 11 pazienti ( 19% ) hanno interrotto la terapia prima della data di cut-off.

Duodopa ha migliorato le complicanze motorie; oltre il 90% dei pazienti ha riferito un miglioramento della qualità di vita, dell'autonomia e dello stato clinico globale.

Gli eventi avversi più comuni sono stati dislocazione e attorcigliamenti della sonda intestinale.

In conclusione, l’infusione di Duodopa è efficace per il trattamento a lungo termine di pazienti con malattia di Parkinson avanzata ed esercita un effetto positivo e clinicamente significativo sulle complicanze motorie con un tasso di abbandono relativamente basso. ( Xagena2014 )

Zibetti M et al, Eur J Neurol 2014; 21: 312-318

Neuro2014 Farma2014


Indietro