Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Benefici del trattamento con Rasagilina come terapia aggiuntiva agli agonisti della dopamina nella malattia di Parkinson


Gli agonisti della dopamina sono spesso usati come monoterapia di prima linea per il controllo dei sintomi della malattia di Parkinson.
Tuttavia, gli agonisti della dopamina in monoterapia diventano spesso inefficaci nel giro di pochi anni; da quel momento il dosaggio dell'agonista della dopamina deve essere aumentato o altri farmaci antiparkinsoniani devono essere aggiunti.
L’aggiunta di un inibitore della monoamino-ossidasi B ( MAO-B ) agli agonisti della dopamina in monoterapia potrebbe migliorare il controllo dei sintomi pur mantenendo una buona sicurezza e tollerabilità.

Ricercatori hanno condotto uno studio della durata di 18 settimane, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, riguardante la Rasagilina ( Azilect ) 1 mg/die in aggiunta agli agonisti della dopamina ( Ropinirolo [ Requip ] maggiore o uguale a 6 mg/die o Pramipexolo [ Mirapex, Mirapexin ] maggiore o uguale a 1.0 mg/die ) nei pazienti con malattia di Parkinson in fase precoce, le cui condizioni non erano adeguatamente controllate con il regime terapeutico di base.

L’endpoint primario di efficacia era la variazione totale del punteggio alla scala UPDRS ( Unified Parkinson Disease Rating Scale ) ( somma delle parti I, II, e III ) dal basale alla settimana 18, confrontando la Rasagilina con il placebo.

L’analisi è stata intent-to-treat ( ITT ) modificata.

Hanno preso parte allo studio 321 soggetti la cui età media era di 62.6 anni, e la durata della malattia di Parkinson era di 2.1 anni.

I risultati hanno mostrato un miglioramento significativamente maggiore nel punteggio totale UPDRS dal basale alla settimana 18 nel gruppo Rasagilina rispetto al gruppo placebo ( differenza media dei minimi quadrati: -2.4; P=0.012 ).
Il miglioramento medio è stato pari a -3.6 nel gruppo Rasagilina e -1.2 nel gruppo placebo.

La Rasagilina è stata ben tollerata e gli eventi avversi più comuni sono stati ( Rasagilina vs placebo ): capogiri ( 7.4% vs 6.1% ), sonnolenza ( 6.8% vs 6.7% ) e cefalea ( 6.2% vs 4.3% ).

Dallo studio è emerso che la Rasagilina 1 mg/die ha prodotto un miglioramento statisticamente significativo quando aggiunta agli agonisti della dopamina, ed è stata ben tollerata. ( Xagena2014 )

Hauser RA et al, Mov Disord 2014; Epub ahead of print

Neuro2014 Farma2014


Indietro