Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Tozadenant nei pazienti con malattia di Parkinson che hanno fluttuazioni motorie durante il trattamento con Levodopa


Molti pazienti con malattia di Parkinson presentano fluttuazioni motorie nonostante il trattamento con i farmaci disponibili.
Tozadenant ( SYN115 ) è un antagonista selettivo orale del recettore A2A della adenosina che migliora la funzione motoria nei modelli animali della malattia di Parkinson.
E’ stata valutata la sicurezza e l'efficacia di Tozadenant in aggiunta alla Levodopa in pazienti con malattia di Parkinson che avevano fluttuazioni motorie durante il trattamento con Levodopa.

Lo studio internazionale di fase 2b, randomizzato, controllato con placebo, ha esaminato Tozadenant in pazienti che avevano fluttuazioni motorie con almeno 2.5 ore in stato off, con difficoltà motoria, al giorno.
I pazienti sono stati randomizzati a ricevere Tozadenant 60, 120, 180, o 240 mg oppure placebo due volte al giorno per 12 settimane.

L'esito primario era il cambiamento dal basale alla settimana 12 nelle ore al giorno trascorse in stato off ( valutate dai diari sulla malattia di Parkinson compilati dai pazienti ).

Dei 420 pazienti randomizzati ( età media 63.3 anni, durata media della malattia di Parkinson 8.7 anni ), 403 hanno fornito dati post-basali dal diario e 337 hanno completato il trattamento in studio.

Rispetto al placebo, la media giornaliera di tempo in stato off si è significativamente ridotta nel gruppo combinato Tozadenant 120 mg due volte al giorno e 180 mg due volte al giorno ( -1.1 h, P=0.0006 ), nel gruppo Tozadenant 120 mg due volte al giorno ( -1.1 h, P=0.0039 ) e nel gruppo Tozadenant 180 mg due volte al giorno ( -1.2 h, P=0.0039 ).

Gli eventi avversi più comuni in questi gruppi sono stati discinesia ( 7 pazienti su 84, 8%, nel gruppo placebo; 13 pazienti su 82, 16%, nel gruppo 120 mg due volte al giorno; 17 pazienti su 85, 20%, nel gruppo 180 mg due volte al giorno ), nausea ( 3, 4%; 9, 11%; 10, 12% ) e vertigini ( 1, 1%; 4, 5%; 11, 13% ).

Tozadenant 60 mg due volte al giorno non è risultato associato a una significativa riduzione del tempo off, e Tozadenant 240 mg due volte al giorno era associato a un aumento del tasso di interruzione a causa di eventi avversi ( 17 pazienti su 84, 20% ).

Tozadenant a 120 o 180 mg due volte al giorno è stato generalmente ben tollerato ed è risultato efficace nel ridurre il tempo in stato off.
Sono necessarie ulteriori indagini sul trattamento con Tozadenant in studi di fase 3. ( Xagena2014 )

Hauser RA et al, Lancet 2014;13:767-776

Neuro2014 Farma2014


Indietro