Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Ruolo di una eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino nella malattia di Parkinson


La malattia di Parkinson è associata ad anomalie della motilità gastrointestinale favorendo l'insorgenza di infezioni locali.
Uno studio ha valutato se l’eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino ( intestino tenue ) contribuisca alla patofisiologia delle fluttuazioni motorie.

Un totale di 33 pazienti e 30 controlli sono stati sottoposti a test per glucosio, lattulosio e urea nel respiro per rilevare una eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino e l'infezione da Helicobacter pylori.
I pazienti sono anche stati sottoposti a ecografia per valutare lo svuotamento gastrico.
Lo stato clinico e la concentrazione plasmatica di Levodopa sono stati valutati dopo una prova col farmaco con una dose standard di Levodopa.
Le complicanze motorie sono state valutate mediante la scala UPDRS IV ( Unified Parkinson Disease Rating Scale IV ) e diari a 1 settimana delle condizioni motorie.

I pazienti con eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino sono stati trattati con Rifaximina ( Normix, Xifaxan ) e sono stati rivalutati clinicamente e strumentalmente 1 e 6 mesi più tardi.

La prevalenza di eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino è risultata significativamente più alta nei pazienti rispetto ai controlli ( 54.5% vs 20.0%, P=0.01 ), mentre la prevalenza di infezione da Helicobacter pylori non lo è stata ( 33.3% vs 26.7% ).

Rispetto ai pazienti senza alcuna infezione, la prevalenza di fluttuazioni imprevedibili è stata significativamente più alta nei pazienti con entrambe le infezioni ( 8.3% vs 87.5%, P=0.008 ).

Il tempo di svuotamento gastrico di metà contenuto è stato significativamente maggiore nei pazienti rispetto ai controlli sani, ma non è variato nei pazienti in base al loro stato infettivo.

Rispetto ai pazienti senza isolata eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino, i pazienti con isolata eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino hanno avuto più lunghi periodi giornalieri con ricomparsa dei sintomi ( off time ) e più episodi di tardiva scomparsa dei sintomi ( on time e no-on time ).

L'eliminazione della eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino ha provocato un miglioramento nelle fluttuazioni motorie senza alterazioni della farmacocinetica della Levodopa.

Il tasso di recidiva di eccessiva crescita di batteri nel piccolo intestino a 6 mesi è stato del 43%. ( Xagena2013 )

Fasano A et al, Mov Disord 2013; 28: 9: 1241-1249

Neuro2013 Inf2013 Gastro2013 Farma2013


Indietro