Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Pergolide e rischio di valvulopatia


La Pergolide ( in UK: Celance; in Italia: Nopar ) , un derivato dell’ergot , è un agonista della dopamina , che è impiegato nel trattamento della malattia di Parkinson.

Trova indicazione sia in monoterapia che in associazione alla Levodopa.

Durante la sua commercializzazione è stato segnalato un numero ridotto di casi di valvulopatia cardiaca.

Secondo le Autorità Sanitarie inglesi i casi di valvulopatia causati dall’uso della Pergolide sarebbero pari a 5 casi su 100.000.

I Ricercatori della Mayo Clinic ( Pritclett MA et al, Mayo Clin Proc 2002; 77:1280-1286 ) avevano segnalato una serie di casi di valvulopatia associata alla Pergolide.

I dati di letteratura e le segnalazioni spontanee indicano l’esistenza di una possibile associazione tra Pergolide e valvulopatia cardiaca, ma al presente non possono essere tratte conclusioni.

La fibrosi pericardica, pleurica e retroperitoneale, seppur rare, sono effetti indesiderati noti dei derivati dell’ergot.

Ancor più raramente sono stati segnalati casi di fibrolisi delle valvole cardiache con i derivati dell’ergot.

I cambiamenti valvolari associati all’impiego delle ergotamine sono anatomicamente simili, ma non identici a quelli riportati nella sindrome carcinoide, con l’eccezione che nella sindrome carcinoide sono interessate principalmente le valvole del lato destro, mentre con le ergotamine entrambe le valvole possono essere coinvolte in ugual misura. ( Xagena2003 )

Fonte: MHRCA


Neuro2003 Farma2003


Indietro