Neurobase.it
XagenaNewsletter
Tumori testa-collo
Xagena Mappa

Esposizione a pesticidi o solventi e rischio di malattia di Parkinson


È stato studiato il rischio di malattia di Parkinson associato alla esposizione a pesticidi e solventi, utilizzando meta-analisi di dati provenienti da studi di coorte e caso-controllo.

In totale, 104 studi / 3.087 citazioni hanno soddisfatto i criteri di inclusione per la meta-analisi.

Negli studi prospettici, la qualità degli studi non è stata una fonte di eterogeneità.
La malattia di Parkinson è stata associata alle attività agricole e l'associazione con i pesticidi è stata altamente significativa negli studi in cui la diagnosi di malattia di Parkinson era auto-riferita.

Negli studi caso-controllo, la qualità dello studio è sembrata essere una fonte di eterogeneità nelle stime di rischio per alcune esposizioni.
Una maggiore qualità dello studio è stata spesso associata a una riduzione della eterogeneità. Negli studi caso-controllo di alta qualità, il rischio di malattia di Parkinson è aumentato con l’esposizione a qualsiasi tipo di pesticidi, erbicidi e solventi.
L'esposizione al Paraquat o Maneb / Mancozeb è risultata associata a circa un aumento del rischio di 2 volte.

Negli studi caso-controllo di alta qualità con un numero rilevante di casi ( più di 200 ), l'eterogeneità è rimasta significativamente elevata ( più del 40% ) solo per insetticidi, organoclorurati, organofosfati e attività agricole; inoltre, il rischio associato con la vita rurale si è dimostrato significativo.

In conclusione, la letteratura supporta l'ipotesi secondo cui l'esposizione a pesticidi o solventi sia un fattore di rischio per la malattia di Parkinson.
Sono necessari ulteriori studi prospettici caso-controllo e di alta qualità per dimostrare un rapporto di causa-effetto.
Gli studi dovrebbero concentrarsi anche su agenti chimici specifici. ( Xagena2013 )

Pezzoli G, Cereda E et al, Neurology 2013; 80: 22: 2035-2041

Neuro2013



Indietro