Mediexplorer

ParkinsonOnline.net

Malattia di Parkinson

Probiotici e fibre prebiotiche per la stitichezza nella malattia di Parkinson


È stata valutata l'efficacia dei probiotici e prebiotici nei pazienti con malattia di Parkinson e costipazione.
È stato condotto uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, in pazienti con malattia di Parkinson con costipazione Roma III-confermata sulla base dei dati di un diario di 2 settimane sulla costipazione al basale.

I pazienti ( n=120 ) sono stati randomizzati a un latte fermentato, contenente più ceppi probiotici e fibre prebiotiche, oppure a placebo, una volta al giorno per 4 settimane.

L'endpoint primario di efficacia era l'aumento del numero di movimenti intestinali completi alla settimana.
Gli endpoint secondari chiave erano 3 o più movimenti intestinali completi e un aumento di uno o più movimenti intestinali completi alla settimana durante le settimane 3 e 4.

Per l'endpoint primario, il consumo di un latte fermentato contenente probiotici e prebiotici ha determinato un elevato aumento del numero di movimenti intestinali completi ( media 1.2 ) rispetto al placebo ( 0.1 ) ( differenza media 1.1, P=0.002 ).

Per gli endpoint secondari chiave, un numero maggiore di pazienti nel gruppo probiotici-prebiotici versus il gruppo placebo ha riportato 3 o più movimenti intestinali completi ( P=0.030; 58.8% vs 37.5%; OR=2.4 ) e un aumento di uno o più movimenti intestinali completi ( P=0.004; 53.8% vs 25.0%; OR=3.5 ) durante le settimane 3 e 4.

In conclusione, il latte fermentato contenente più ceppi di probiotici e fibre prebiotiche è risultato superiore al placebo nel migliorare la costipazione nei pazienti con malattia di Parkinson. ( Xagena2016 )

Barichella M et al, Neurology 2016; 87: 1274-1280

Neuro2016 Gastro2016 Nutra2016



Indietro