XVII Congresso Nazionale SIRN
Amsterdam congress
Tumori testa-collo

Perdita di indipendenza nella fase precoce della malattia di Parkinson


Sono stati determinati il rischio, i predittori, e la prognosi di perdita di indipendenza e ricovero dei pazienti con malattia di Parkinson in fase precoce.

È stato condotto uno studio longitudinale prospettico basato sulla popolazione di 5 anni che ha seguito 189 pazienti con malattia di Parkinson incidente e 174 controlli appaiati per età, sesso e comorbidità.
Lo stato di assistenza sanitaria è stato valutato più volte con interviste standardizzate.

I pazienti con diagnosi di malattia di Parkinson più recente ( 15.9% ) rispetto ai controlli ( 5.7% ) erano dipendenti nelle attività della vita quotidiana al basale ( rischio relativo, RR=2.8, P=0.004 ).

Durante il follow-up, il 40.9% dei pazienti inizialmente indipendenti ha perso la propria indipendenza rispetto al 9.1% dei controlli ( RR=4.5, P minore di 0.001 ).

Una maggiore età, una più breve durata dei sintomi, crescente gravità motoria, e la presenza di deterioramento cognitivo lieve alla diagnosi di malattia di Parkinson hanno predetto in modo indipendente la perdita di indipendenza durante il follow-up.

La dipendenza è stata irreversibile nella maggior parte dei pazienti (maggiore del 95%). Il ricorso a una struttura di assistenza a lungo termine è stato necessario nell’8.8% dei pazienti rispetto allo 0.6% dei controlli ( RR=15.4, P=0.001 ).

Più pazienti con malattia di Parkinson ricoverati in strutture di assistenza a lungo termine avevano sperimentato cadute ( RR=4.8, P minore di 0.001 ), allucinazioni ( RR=4.4, P=0.001 ) o soffrivano di demenza ( RR=4.2, P minore di 0.001) rispetto ai pazienti in casa di cura.

Una volta ammessi a una struttura di assistenza a lungo termine, il rischio relativo, aggiustato per età, del decesso durante il periodo di studio è stato pari a 5.5 ( P=0.002 ), rispetto ai pazienti non-ricoverati, e 25.1 ( P minore di 0.001 ) rispetto ai controlli.

In conclusione, i pazienti con malattia di Parkinson in fase precoce hanno un rischio sostanzialmente maggiore di perdita di indipendenza e ricovero in Centri di assistenza rispetto ai controlli abbinati.
La perdita di indipendenza è irreversibile nella maggior parte dei pazienti e rappresenta un fattore prognostico infausto nella malattia di Parkinson precoce.
Questi risultati hanno implicazioni per la gestione del paziente e la pianificazione delle cure. ( Xagena2016 )

Bjornestad A et al, Neurology 2016; 87: 1613-1616

Neuro2016



Indietro